~ Nur eine italienische Berlinerin ~ (samwhity) wrote in 1frase,
~ Nur eine italienische Berlinerin ~
samwhity
1frase

Teen Wolf - Stiles Stilinski/Derek Hale

Fandom: Serie TV - Teen Wolf 
Coppia: Stiles Stilinski/Derek Hale
Set di temi: Delta
Rating: PG


#1 Terra
Quando Stiles capì che Derek se ne era andato – sparito, volatilizzato, ciaociao Stiles – si sentì mancare la terra sotto i piedi.
#2 Orgoglio
Tutto ciò che lo trattenne dal mettersi a piangere come un neonato, probabilmente, fu quel briciolo di orgoglio che - nonostante le battaglie le mazzate la vita – ancora conservava.
#3 Spirito
- Dai che torna – tentò di risollevarlo Scott, con quel moto di spirito che tirava fuori solo quando non riusciva a trovare una soluzione quantomeno passabile.
#4 Storia
Stiles scrollò le spalle, sospirando : - Sempre la stessa storia. Prima mia madre, poi Heather, poi lui… sarà destino, vengo abbandonato da tutti -.
#5 Tempo
L’amico gli strinse una spalla, come a voler trarre a sé un dolore che però rimaneva relegato in un antro oscuro del cuore di Stiles e che solo il tempo – forse – avrebbe lenito.
#6 Guerra
In quel momento, persino Lydia rimase interdetta di fronte all’evidente guerra interiore che dilaniava il giovane figlio dello sceriffo.
#7 Tradimento
La ragazza si stupì persino del fatto non avesse fatto accenno alla sua storia con uno dei gemelli come ad un tradimento: non era da lui rimanere immobile, incapace di agire, senza nemmeno la voglia di farlo.
#8 Sentore
Fu Isaac il primo ad averne sentore.
#9 Giovinezza
Probabilmente gli effetti di una giovinezza passata a temere ogni singolo rumore diverso dal solito si facevano ancora sentire, nonostante ormai si trattasse di un passato che percepiva ancora come incredibilmente lontano.
#10 Orme
Stava passeggiando con Allison quando le vide: orme di lupo, e non si trattava di un lupo qualsiasi.
#11 Preda
La sera stessa – dopo un colloquio al limite dell’allucinante con il giovane licantropo – Stiles fu preda di numerosi incubi, il più roseo dei quali lo vedeva protagonista di una lotta all’ultimo sangue con Deucalion per difendere un Derek morente.
#12 Stirpe
- Devo proteggere la mia stirpe di lupi – diceva l’anziano Werewolf – e tu, Hale, sei un impiccio… nemmeno il tuo amico Alpha ti potrà salvare -.
#13 Passi
Furono probabilmente urla quelle che svegliarono suo padre: sentiva chiaramente i passi affrettati dello sceriffo, deciso a raggiungerlo e controllare stia bene.
#14 Rito
Passarono buona parte della nottata seduti a vedere la replica di una partita di lacrosse: era una sorta di rito che risaliva a quando il piccolo Stiles non riusciva ad addormentarsi senza sognare la mamma morta.
#15 Vittoria
Quando il figlio si addormentò sul divano, lo sceriffo sorrise pensando che a volte anche le piccolezze come il riuscire a dormire avevano il sapore dolce della vittoria.
#16 Languore
E nel languore che precedeva il risveglio, Stiles non si rese contro della figura che gli si era accucciata accanto, come un cagnolino.
#17 Mortale
La prima cosa che il ragazzo fece, quando notò Derek, fu tirargli un cazzotto di quelli in grado di procurare una mezza commozione cerebrale: - Ehi, guarda che sarei un mortale pure io… gli immortali sono altri – si risentì l’altro.
#18 Favorito
- Ringrazia il cielo di essere il favorito del mio team di Werewol, stronzo – fu la risposta, o meglio il ringhio, che ottenne.
#19 Giardino
Uscirono in giardino, cercando quel po’ di lucidità che mancava loro nella frescura della mattina.
#20 Eros
La statuina di Eros che sua madre aveva preteso nell’angolo del giardino parve sorridere del loro essere tremendamente impacciati.
#21 Canto
- Sei uno stronzo – fu tutto ciò che Stiles gli disse prima di baciarlo e quelle parole ebbero la risonanza di un canto d’amore per l’altro.
#22 Tocco
Il tocco leggero dei polpastrelli del ragazzo sul suo viso fecero sorridere Derek: era sempre così deliziosamente impacciato, il suo ragazzino.
#23 Silenzi
Non ci furono altre parole per una decina di minuti almeno, i due trovarono ciò che cercavano nei silenzi dell’altro.
#24 Movenze
- Caffè – propose Stiles, dopo un po’, allontanandosi e dirigendosi verso la porta con quelle movenze goffe che riuscivano sempre a strappare un sorriso all’altro.
#25 Calore
Una volta tenuta la tazza tra le mani, i due si resero conto che il calore che questa sprigionava non era in alcun modo paragonabile a quello che sentivano al centro del petto.
#26 Apparizione
- Cos’è, hai avuto un apparizione o… - chiese il più giovane posando la ceramica nel lavandino.
#27 Inebriare
Senza una parola Derek si alzò a sua volta e lo raggiunse, passandogli le braccia attorno ai fianchi e lasciandosi inebriare dall’odore leggermente muschiato della pelle dell’amante.
#28 Dita
Le dita dell’altro presero a percorrergli i bicipiti, tracciando percorsi che parevano conoscere a memoria.
#29 Nostalgia
- Avevo nostalgia di casa – mormorò quindi il maggiore dei due baciandogli la nuca.
#30 Legame
L’altro si voltò, rispondendo al bacio come a voler rinsaldare quel legame che aveva il potere di fargli male e bene allo stesso tempo.
#31 Erba
Quella sera stessa, mentre erano coricati sull’erba della collina di Beacon Hill, Stiles si chiese se fosse possibile rinsaldare un cuore spezzato, salvo poi rendersi conto che Derek aveva aggiustato il suo pochi mesi dopo averlo infranto senza ripensarci un secondo di troppo.
#32 Sembianze
- Sai, è stato strano trasformarmi e non sentire i tuoi assurdi commenti su quanto le mie sembianze lupesche siano poco sexy – gli sussurrò all’orecchio il licantropo, mentre lentamente entrava dentro di lui.
#33 Nettare
Una volta finito si leccò le dita come se si fosse trattato di un nettare prelibato.
#34 Rossore
- Mi sei mancato – confessò, sorridendo del rossore del più giovane di fronte ad un gesto tanto sfrontato e intimo.
#35 Possesso
- Anche tu – gli rispose Stiles, riprendendo a baciare la grana scura del collo dell’altro lasciando ogni tanto un morso, come a voler reclamare il possesso di quel corpo di quell’uomo di quel lupo.
#36 Crepuscolo
Si separarono poco prima del crepuscolo davanti alla porta di casa Stilinski: - Chissà se era scritto nel nostro destino che ci saremmo amati, persi, rincontrati e poi di nuovo amati… -.
#37 Fautore
- Ognuno è fautore del proprio destino – gli sussurrò Derek sulle labbra, prima di andare via.
#38 Sfrontatezza
- Quindi sei tu lo stronzo che ha deciso di rendere le scorse settimane un inferno – borbottò Stiles, con una sfrontatezza che fece sorridere il compagno.
#39 Fato
- Forse era meglio chiamarlo fato, in effetti – mormorò il licantropo una volta salito sulla propria Jeep, diretto al rifugio di fortuna che aveva trovato il giorno precedente.
#40 Labbra
L’altro intanto, steso a letto, si passò la lingua sulle labbra come a voler imprimere nella memoria il sapore di quelle di Derek per non dimenticarlo più.
# 41 Pensiero
Il primo pensiero del ragazzino al proprio risveglio fu “Davvero è tornato?”.
#42 Ritorno
Gli bastò alzarsi e sentire quel fastidioso quanto inconfondibile dolore per rendersi conto il ritorno del compagno non fosse in alcun modo frutto della sua immaginazione.
#43 Ferita
Il pomeriggio seguente, mentre Derek si allenava nei boschi, Stiles notò come la ferita dell’ultima battaglia avesse lasciato una leggera cicatrice sul petto del licantropo.
#44 Confine
Qual’era il confine tra amore e ossessione, si chiese Derek mentre facevano l’amore per l’ennesima volta, quella volta sulla jeep.
#45 Furore
C’era qualcosa nel furore con cui il più giovane rispondeva alle sue spinte che lo fece riflettere sulle conseguenze della sua fuga.
#46 Volto
Poco dopo un amplesso decisamente animalesco, gli bastò spiare il volto pallido dell’altro per contarle una ad una.
#47 Candore
- Ehi, va tutto… sì insomma.. – il candore con cui Stiles lo riscosse ai propri pensieri lo fece sorridere.
#48 Vino
- Che ne dici di un sorso di vino, mh – propose quindi, sfiorando le labbra dell’altro.
#49 Incisione
Mentre sfiorava l’incisione di un qualche coetaneo sulla corteccia di un albero che costeggiava lo spiazzo in cui era parcheggiata la jeep, il più giovane si prese il tempo di osservare il compagno alle prese con il cavatappi.
#50 Lanterna
Nemmeno a dirlo, quel sorriso un po’ sbruffone e il viso illuminato dalla lanterna che avevano acceso poco prima gli parvero ragioni sufficienti per aver aspettato tutto quel tempo.

Tags: teen wolf
  • Post a new comment

    Error

    Anonymous comments are disabled in this journal

    default userpic

    Your IP address will be recorded 

  • 0 comments